TABLE RUGBY - T.S.C. Black Rose '98 Roma

Vai ai contenuti

Menu principale:


SUBBUTEO TABLE RUGBY


Nel luglio 2013 la A.S.D. T.S.C. Black Rose ’98 Roma ha ufficialmente aperto la propria sezione di "Table Rugby". Con questa iniziativa abbiamo aumentato l’offerta ludica, amatoriale e agonistica per i nostri tesserati e ci proponiamo come prima e, per ora unica, associazione della Regione Lazio dedita, strutturalmente, anche al "Table Rugby".

Ai nostri tesserati verrà offerta una sede di gioco, la possibilità di apprendere il regolamento (in forma scritta e con appositi video tutorial), di fare pratica con materiali messi a disposizione dall’associazione, di allenarsi e disputare "test match" in preparazione dell’annuale torneo sociale e dei più impegnativi tornei "open" che il T.S.C. Black Rose ’98 Roma organizzerà in uno dei propri "Training Center" coinvolgendo e facendosi coinvolgere dalle altre realtà di "Table Rugby" Subbuteo ® operative sul territorio nazionale.

Il T.S.C. Black Rose ’98 Roma invita tutti gli appassionati di "Table Rugby" della regione a prendere contatto con la nostra associazione per giocare insieme e, laddove possibile, dare il proprio contributo alla realizzazione del Centro di Formazione Regionale di "Table Rugby".





La prima produzione del "Subbuteo Rugby" vede la luce nei primi anni sessanta quando la Subbuteo® decise di veicolare nei negozi di giocattoli una confezione base che conteneva un campo, due porte, due squadre, uno "scrummer" (per le mischie), due "kickers" per il calcio tra i pali e i palloni ovali. Il regolamento di gioco, presente all’interno della confezione base, non fu adeguatamente ponderato cosicché, nel corso del tempo, passò spesso l’idea di avere a che fare con un gioco macchinoso e poco divertente. Il "Subbuteo Rugby" ebbe il massimo della diffusione nei primi anni settanta per poi sparire dai negozi e diventare un oggetto da collezione.

Negli ultimi anni alcuni volenterosi appassionati di Subbuteo e di Rugby hanno rivitalizzato il gioco introducendo nuovi materiali (campo, porte, squadre e palloni ovali) e, soprattutto, elaborando un nuovo regolamento in grado di rendere il gioco divertente, realistico ed in grado di attirare l’attenzione dei singoli giocatori, dei Club di Subbuteo® e delle
A.S.D. di Calcio da Tavolo già attive sul territorio nazionale.

In questo contesto l’attrazione gravitazionale tra T.S.C. Black Rose ’98 Roma e "Table Rugby" è stata inevitabile oltre che ampiamente prevista nel programma di sviluppo della associazione datato luglio 2012.

L’inserimento del "Table Rugby" tra le attività della A.S.D. T.S.C. Black Rose ’98 Roma  risponde al desiderio del suo Consiglio Direttivo di mettere a disposizione dei propri tesserati il maggior numero di attività ludiche legate, per ora, a tutte le varianti del Gioco del Calcio e/o del Subbuteo®.  

La nostra speranza è che, nell’avvicinarsi al "Rugby" e nell’apprendere le regole del "Table Rugby", tutti noi possiamo essere "rapiti" dallo "Spirito del Rugby" e diventare così, grazie a questo gioco da tavolo, delle persone migliori in una squadra e in una associazione migliore.         

Vorremmo, in fin dei conti, essere come una vera squadra di "Rugby".

Una squadra fatta di persone che affrontino e imparino a superare le avversità mantenendo l’educazione e l’autocontrollo; una squadra in cui tutti, come in una "mischia", diano il massimo convinti che nessuno farà mancare il proprio sostegno per non danneggiare il lavoro degli altri; una squadra in cui ognuno sia leale, onesto e umile sapendo che agendo diversamente si perderebbe solo concentrazione e tempo di gioco; una squadra in cui tutti combattono per la stessa causa cercando l’unione, il rispetto nei compagni e facendo ognuno il proprio lavoro; una squadra che nella disciplina tattica e comportamentale trovi il fondamento per il proprio divertimento; una squadra in cui tutti abbiano molto chiaro che "perdere onestamente e lealmente è molto più soddisfacente che vincere disonestamente e illegalmente"; una squadra che sappia vincere senza arroganza e perdere senza rancore; una squadra che tenga a mente che, se gioca, è grazie alla squadra avversaria e che l’arbitro è solo una componente del gioco; una squadra In cui non ci sono leader perché tutti sono leader; una squadra i cui giocatori sappiano sacrificarsi, soffrire, rispettare e farsi rispettare, oltre che, ovviamente mangiare, bere e cantare insieme.


VORREMMO ESSERE COME LORO…




ALL BLACKS!

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

a                             
                                  

 
 
 
 
 
 
 
 
Bookmark and Share
 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu