L'inevitabile stop - T.S.C. Black Rose '98 Roma

Vai ai contenuti

Menu principale:

STORIA DEL CLUB


STORIA DEL CLUB (7/9) - L'INEVITABILE STOP...


La improvvida retrocessione in ‘’Serie B’’ dell’aprile 2009 segna l’inizio di uno dei periodi più difficili del ‘’Black Rose’’. La partenza di Severino Gara e Enrico Guidi è dirompente per gran parte degli associati. Il ‘’Black Rose’’ perde in un colpo solo due giocatori d’attacco eccezionali e, cosa ancora più grave, due persone animate dallo ‘’spirito Black’’. Nell’estate del 2009 lasciano  anche  Marco Borriello, Claudio Dogali, Marco Lauretti e Federico Mattiangeli.  Resistere a questo sconquasso è praticamente impossibile. I sopravvissuti  Roberto Utzeri, Francesco Giambelluca e Silvestro Di Pietrantonio non possono definirsi di giocatori di grande esperienza stante le poche esperienze accumulate in prima squadra fino a quel momento. Al ‘’Black Rose’’ proveniente dalle Fiamme Azzurre Roma si aggiungono Andrea Strazza (giocatore dai buoni trascorsi troppo lontani negli anni per poter essere qualcosa più di una ‘’speranza’’) e Francesco Bressi  mentre dal C.C.T. Roma si aggrega Mirko Marzocchi.

L’inizio della stagione 2009/2010 è tuttavia spettacolare. Bressi, Di Pietrantonio, Giambelluca, Strazza e Utzeri con una gran prestazione di squadra riescono nell’impresa di portare a casa una vittoria nell’Open di Sermoneta (LT)  e cominciano così a credere al miracolo di una salvezza nel durissimo campionato nazionale di ‘’Serie B’’ che li aspetta.  Nel girone di andata il ‘’Black Rose’’ chiude  in posizione tale che, se confermata ad aprile, garantirebbe  un insperato spareggio salvezza. La speranza si alimenta nell’attesa dell’arrivo di Andrea Lampis a rafforzare le fila del club. L’innesto, purtroppo, non  porterà i benefici sperati e, complice un calo generalizzato di rendimento, il ‘’Black Rose’’ concluderò all’ultimo posto  la competizione  vedendosi retrocesso in ‘’Serie C’’.

Nel 2010/2011 Andrea Strazza muoverà alla volta del C.C.T. Roma, dove sono approdati Severino Gara e Enrico Guidi, e Silvestro Di Pietrantonio raggiungerà Corrado Trenta al S.C. Catania. La ‘’Serie C’’ viene vissuta dai superstiti e dal nuovo arrivato Mario Zuccarini come un evento da vivere nonostante lo scontato esito negativo. Così sarà. Retrocesso in ‘’Serie D’’ al termine del campionato, il ‘’Black Rose’’ sarebbe anche stato ripescato in ‘’Serie C’’ ma la scelta di mettere il club in naftalina ha giustamente prevalso. In attesa di un nuovo progetto e, soprattutto, della voglia comune di tornare a casa… a coltivare una Rosa Nera.


Pagina precedente: L'ASCENSORE...



Pagina successiva: RITORNO A CASA...

a                             
                                  

 
 
 
 
 
 
 
 
Bookmark and Share
 
 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu