Anni di cambiamento - T.S.C. Black Rose '98 Roma

Vai ai contenuti

Menu principale:

STORIA DEL CLUB


STORIA DEL CLUB (5/9) - ANNI DI CAMBIAMENTO


Nell’estate del 2003, preludio per la stagione 2003/2004, il "Black Rose" vede partire diversi giocatori: Barone, Carpanese, Falbo, Giantomasi,  Mastropasqua, Riccardi, Santoro e Scatamacchia. In entrata, un solo nome: "Andrea-Isidoro Catalani-Heatchcliff" le cui altalenanti prestazioni, unite a quelle dei veterani della squadra, hanno comunque permesso al "Black Rose" di ripetere una stagione di vertice nel Ranking nazionale, grazie alle vittorie all’Open di Latina, all’Open di Sessa Aurunca e al Grand Prix Lazio e molti buoni piazzamenti. Ricordiamo in particolare il 2° posto al Grand Prix dell’Emilia Romagna, all’Open Internazionale di Cormòns e  al Grand Prix di Versilia. In ambito Federale il ‘’Black Rose’’ chiude al 4° posto sia la Coppa Italia disputata a San Sepolcro (AR) sia il Campionato nazionale di ‘’Serie A’’ disputato a Reggio Emilia e Pisa.

La stagione 2004/2005 si apre con il definitivo abbandono dell’amico fondatore Stefano Appolloni (‘’Giamaica’’) cui va il ringraziamento di tutti noi per l'amicizia e  disponibilità dimostrata in tutti gli anni trascorsi insieme.  A questo addio si vanno a sommare quelli di  Croatti e Catalani (desiderosi di tornare al DLF Falconara) e quello del ‘’Pupone’’ Daniele Pochesci (attratto dalla possibilità di giocare con il fratello Luigi al C.C.T. Roma).  Il dispiacere, è comunque grande: se ne vanno pezzi di storia vincente del ‘’Black Rose’’ con cui si sono condivisi momenti esaltanti; la speranza è di ritrovarsi e giocare di nuovo insieme…

Sul fronte degli ingressi il ‘’Black Rose’’ risponde con Enrico Tecchiati (‘’Mano’’) e Federico Mattiangeli (‘’Frà Diavolo’’).  La stagione comincia con l’ennesimo 4° posto nella Coppa Italia giocata ad Urbino e si chiude con l’ultimo posto in ‘’Serie A’’ (Roma e Nichelino) e con la conseguente retrocessione in ‘’Serie B’’.

La stagione 2005/2006 inizia con l'eliminazione agli ottavi di finale della Coppa Italia a Napoli seguita però dalla vittoria al Grand Prix di Toscana ed il 2° posto al Grand Prix del Lazio. Tutto lascia pensare ad una buona prestazione nell’imminente ‘’Serie B’’ da giocare a Acireale (CT). Il 2° posto al termine del girone obbliga il ‘’Black Rose’’ ad uno spareggio promozione contro il ‘’Black & Blue Pisa’’ (penultimi in ‘’Serie A’’). La partita finisce in pareggio 2-2 ma una rete nei minuti di recupero di Capossela per conto di Pisa gela le speranze di pronta risalita del ‘’Black Rose’’ nella massima serie nazionale.


Pagina precedente: IL SALTO DI QUALITA'...



Pagina successiva: L'ASCENSORE...

a                             
                                  

 
 
 
 
 
 
 
 
Bookmark and Share
 
 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu